Differenza di Quadrati - Seconda parte

L'identità permette di svolgere a mente, senza la calcolatrice o calcoli in colonna, delle moltiplicazioni. Ad esempio,

1

Calcola a mente i seguenti prodotti applicando la regola

Scrivi le risposte nello spazio sottostante. Per le potenze puoi usare ^. Esempio 5^2=25. Oppure cliccando sul simbolo fx hai a disposizione un editor per le formule

2. Non aver paura dei numeri grandi

Quanto vale

Verifica la tua risposta

Riporta nello spazio sottostante il ragionamento che hai fatto per rispondere alla domanda precedente.

3.

Svolgi la seguente espressione letterale:

4. Riflettere su quanto fatto

Osserva l'espressione della Domanda 3. Dopo averla osservata, confermi la risposta data alla Domanda 2? Questa espressione ti può essere d'aiuto se hai avuto delle difficoltà a rispondere alla Domanda 2?

Finora abbiamo utilizzato l'identità per svolgere velocemente il prodotto a primo membro. Può essere utile applicare questa identità per trasformare la differenza di quadrati in prodotto. Ad esempio,
  • l'espressione può essere trasformata così:
  • :
  • l'espressione può essere trasformata così

5.

Dopo aver guardato i due esempi precedenti, trasforma in prodotto l'espressione

6. Domanda stile INVALSI

Nel seguente foglio elettronico, completa le colonne C, D, E. La colonna C contiene i quadrati dei numeri della colonna A La colonna D contiene i quadrati dei numeri della colonna B La colonna E contiene la differenza tra i numeri della D e quelli della C Che cosa osservi?

Carlo afferma che la differenza tra il quadrato di un numero e il quadrato del numero precedente è sempre un numero dispari. Carlo ha ragione? Spiega perché.